Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Tasse 0,00 €
Totale 0,00 €

I prezzi sono IVA inclusa

Carrello Check out

Categorie

Produttori

PAGAMENTI

visa mastercard paypal

Utenti OnLine

  • Utenti OnLine: 9
  • Utenti Registrati: 550

IN EVIDENZA

SPEDIZIONE

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori ai 50€
Spedizione in tutta italia e in europa con SDA.
Costo di spedizione: 10€ IVA Inclusa

DeColestin 500 ml - Decottopia

DeColestin 500 ml - Decottopia
ATTENZIONE!
- i prodotti ad esaurimento vengono sostituiti dal prodotto nuovo corrispondente che si trova in commercio
- le immagini del prodotto sono puramente indicative
- per dubbi o informazioni contattarci via mail a info@farmaciafiora.it

Il prodotto, associato ad un adeguato comportamento alimentare, risulta favorevole nel sostenere l’equilibrio fisiologico dei grassi nel sangue (colesterolo e trigliceridi) e nel mantenimento del tono cardiovascolare.

Maggiori dettagli

In vendita In vendita!
17,60 € tasse incl.

22,00 € tasse incl.

(Prezzo ridotto di 20 %)

5 articoli disponibili

INGREDIENTI

Fagiolo (4.2g), Ortosiphon (4.2g), Betulla (2.6g), Equiseto (2.5g), Glucomannano (2.5g), Pilosella (2.0g), Mais (2.0g), Viola Tricolor (2.0g), Ortica (1.5g), Tarassaco (1.5g), Fieno greco (0.5g), Gramigna (0.5g), Migliarino (0.4g), Lespedeeza (0.4g), Carciofo (0.4g), Boldo (0.4g), Rafano nero (0.4g). Acqua, aromi e colorante (caramello semplice).

MODO D'USO

Due misurini (un misurino corrisponde a 10 ml) diluiti in mezzo bicchiere d’acqua due volte al giorno.

CONTROINDICAZIONI

Gravidanza, allattamento; altre non note.

VALIDITA'

Una volta aperto consumare entro 30 giorni.

PROPRIETA' DELLE PIANTE CONTENUTE

Il primo gruppo di piante lavora sull’assetto lipidico e glicemico ematico secondo i vari fitocomplessi e le conseguenti proprietà. Il Glucomannano è una resina che si estrae dalla radice del Konjak; ne risulta polisaccaride che può assorbire più di 100 volte il suo volume in acqua per formare nello stomaco un gel vegetale neutro. Questa capacità risulta interessante per il controllo del senso di fame, nel rallentare l'assimilazione dei glucidi e dei lipidi, dei sali biliari e ad abbassare il tasso di colesterolo nel sangue. E' una fibra utile nelle diete ipocaloriche, migliora il metabolismo dei carboidrati e dei lipidi. Il Baccello di fagiolo è ricco di faseolamina, questa molecola inibisce l’attività della -amilasi enterica, enzima responsabile dell’idrolisi dell’amido a glucosio. Il guscio del fagiolo, si consiglia per la sua capacità di stimolare la funzione urinaria e come valido coadiuvante nelle diete dimagranti e nei regimi ipocalorici; soprattutto quando l'alimentazione è a base di farinacei e carboidrati (pasta, riso, pane, legumi, e patate). Il Migliarino o chiamato anche tè di Fontainebleau (ottenuto dalle foglie e dai fiori) deve il suo nome all’aspetto botanico del seme “spermum” che è simile ad una piccola pallina di porcellana bianca. Litos in greco vuol dire “pietra”, quindi il nome di questa pianta significa seme a forma di pietra.

Il secondo gruppo di piante favorisce la produzione di bile che funge da solvente dei grassi oltre che da vettore di colesterolo e tossine riversandole nel lume intestinale. Il Tarassaco appartiene alle Asteraceae. Responsabili dell’attività sono lattoni sesquiterpenici, triterpeni, steroli ed inulina. L’attività della droga è duplice e si sviluppa oltre che a livello epatico anche a livello renale dove si comporta da blando diuretico. A livello epatico, dove svolge la sua azione preponderante, agisce a livello delle membrane degli epatociti stabilizzandole con effetti protettivi e riparatori. Il Carciofo appartiene alle Asteraceae, ancestralmente sembra avere antenati comuni con il Cardo Mariano. La sua attività si svolge per la presenza nel suo estratto di derivati caffeici e flavonici. Tra i derivati dell’acido caffeico è rappresentativo l’acido clorogenico. Non si deve poi dimenticare la cinaropicrina. L’azione è fondamentalmente di tipo depurativo epatico. Esistono due meccanismi d’azione distinti: aumento nella sintesi di acidi biliari e riduzione della sintesi del colesterolo endogeno. L’attività coleretica (favorisce e stimola la produzione della bile) e colagoga (favorisce il deflusso della bile dal fegato all’intestino) fa del carciofo uno stimolante della funzionalità epatica ineguagliabile. Infine il Rafano nero ha di nuovo una attività mista: epatobiliare e diuretica. Sono caratteristici di questa radice dei composti solforati glucosinolati di cui il più importante è la glucobrassicina. L'attività, come detto, si svolge sia a livello renale, dove favorisce l'eliminazione di urati, sia a livello epatico dove stimola la secrezione biliare. Tradizionalmente utilizzata per le proprietà aperitive, diuretiche, antisettiche e antitussive.

L’ultimo gruppo di piante ha un’azione coadiuvante le proprietà acquaretiche, che  sono in grado di promuovere l’eliminazione dei liquidi grazie ad un maggiore  afflusso di sangue ai reni; Betulla, Ortica, Orthosiphon, Lespedezia, Equiseto, Pilosella e Mais. Tutte queste sono caratterizzate dalla presenza di flavonoidi ed in particolar modo di iperoside che esplica le proprietà diuretiche. La Betulla svolge una azione detossinante e diuretica, definita “pianta renale europea” oltre ad avere attività diuretica, grazie alla presenza di umbelliferone possiede anche una certa azione antibatterica. L’Ortica è una pianta ruderale a diffusione cosmopolita, rivestita di peli urticanti ricchi di istamina. Il suo nome deriva infatti dal latino urere (bruciare). La pianta era già nota a Galeno che la riteneva un rimedio per il catarro bronchiale e le ulcere della pelle. Fra le altre cose l’Ortica è anche nota come pianta commestibile. I dati sulla fitochimica dell’ortica sono relativamente scarsi. Vengono solitamente usate le radici che contengono fenilpropani: lignani, liberi e glucosidati, come la neo-olivina e i suoi congeneri, polisaccaridi, lectine e fitosteroli. Nella tradizione popolare è da ricordare l’azione antiemetica ed emostatica. Le foglie di Orthosifon contengono flavonoidi liofili, Sali di potassio, triterpeni e beta-sitosterolo. Usata per le proprietà fortemente diuretiche e di prevenzione dei calcoli renali. La componente antiossidante composta dai flavonoidi della Lespedeza capitata sembra essere la frazione attiva funzionale. È stato isolato un componente antiossidante quale la kampferitrina, così come altri flavoni sono stati ritenuti importanti per l’attività diuretica. L’estratto di questa leguminosa sembra anche avere effetto sul profilo lipidico dell’organismo. Le ultime tre Equiseto che associa un apporto non indifferente di Sali minerali, il Mais ricco in Sali di Potassio e la Pilosella anch’essa largamente usata come diuretico. Le proprietà della gramigna (agropyrum repens) erano note sin dalla antichità. Dioscoride la consigliava nelle difficoltà di minzione, Plinio nei calcoli urinari e come potente diuretico. La gramigna è da sempre conosciuta per le proprietà di infestante e per questo portata come termine negativo. In realtà è una pianta medicinale utile non soltanto agli uomini, ma anche agli animali. I cani ingoiano le foglie per liberarsi lo stomaco, mentre cavalli ed asini ne traggono giovamento dal consumo. La gramigna è erba infestante dotata di lunghi rizomi che emettono con estrema facilità fusti eretti ruvidi; la fioritura avviene in state. Il decotto di gramigna svolge un´eccellente azione diuretica-ipotensiva, emolliente, depurativa del sangue (termine con cui nella prima metà del secolo venivano descritte diverse piante con proprietà diuretica e coleretica) ed essa si raccomanda in tutti i casi di “stress” a fegato, milza, vie urinarie, nella gotta, nell´artrite e nell´eczema. E’ indicata in caso di artrosi, artrite, iperuricemia; drenante epato-biliare e renale nei trattamenti disintossicanti; coadiuvante nell´ipertensione e nelle infiammazioni delle vie urinarie; indicata in caso di edemi di natura cardiaca o renale. In fine l’ultima pianta è stata scelta per la sua azione coadiuvante le  proprietà espettoranti e detossinanti. Le parti aeree della Viola del pensiero o tricolore costituiscono la droga di questa pianta erbacea annuale. Cresce sia nelle zone marine che montane e la  colorazione dei fiori vira da un giallo al viola fino al bianco e porpora asseconda delle varietà. Si raccoglie in fioritura da Aprile a Luglio-Agosto e si essicca in zona areata. Contiene mucillagini, derivati salicilici, flavonoidi e saponosidi. Nella medicina viene utilizzata per le proprietà diaforetiche, diuretiche e blandamente lassative. Conosciuta per le proprietà lenitive ed antiage usate contro le affezioni cutanee. I saponosidi, assunti per via orale con l’infuso, provocano irritazione blanda della mucosa gastrica e per riflesso quindi la fluidificazione del muco bronchiale.

È un integratore alimentare che non vuole in nessun modo sostituire il farmaco. Il prodotto non va inteso come sostituto di una dieta variata. Dato il contenuto di erbe amare se ne sconsiglia l’utilizzo in gravidanza e allattamento.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Solo gli utenti registrati possono inserire un nuovo commento.