Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Tasse 0,00 €
Totale 0,00 €

I prezzi sono IVA inclusa

Carrello Check out

Categorie

Produttori

PAGAMENTI

visa mastercard paypal

Utenti OnLine

  • Utenti OnLine: 1
  • Utenti Registrati: 533

IN EVIDENZA

SPEDIZIONE

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori ai 50€
Spedizione in tutta italia e in europa con SDA.
Costo di spedizione: 10€ IVA Inclusa

10/01/2017: SPERMIDINA: La sostanza che protegge il cuore e aiuta a trovare il partner ideale.

Autore: Alberto Fiora

La spermidina è una poliammina naturale contenuta in tracce elevate dentro i legumi, i cereali integrali,i funghi (considerati oggi come una specie intermedia tra piante ed animali, nei broccoli e nelle verdure verdi, nei formaggi (specialmente se stagionati) ed ovviamente nello sperma da cui trae il nome.

La sua presenza in tracce nei latticini oltre che nei semi e nelle parti riproduttive delle piante e' comprensibile in quanto si tratta delle cellule piu' staminali e riproduttive che vegetali ed animali producano, questo ne spiega gli effetti biologici.

La sua attività è stata in passato studiata presso il Weismann institute di tel aviv e pubblicata su Cell Metabolism e recentemente è stata oggetto di studio su topi e ratti da laboratorio presso l' Equipe Labelliseè – ligue contre le cancer di Parigi e pubblicato su Natur Medicine.

 

Tali effetti terapeutici, impliciti nell'essere una sostanza particolarmente vitale e generativa, tipica delle cellule giovani e pluripotenti, si è dimostrata fortemente efficace nella rigenerazione del tessuto nei casi di malattie cardiovascolari ed in particolare è stato valutato l'effetto rigenerativo come protettore cardiaco nella ipertrofia ventricolare, ma si e' anche constatato il suo buon effetto nel regolarizzare i ritmi circadiani e l' adattamento alla luce ed al buio ed il conseguente ritmo del sonno, con effetto simile alla melatonina che è essa pure un ormone liposolubile prodotto dall'epifisi, ghiandola posta al centro del cervello, quindi particolarmente staminale.

E' stato riconosciuto il suo buon effetto sull'insufficienza cardiaca e sull'ipertensione tensiva e di tipo stressogeno.

La spermidina è capace di incrementare la fosforilazione ossidativa nelle cellule, con conseguente riduzione dell'infiammazione quando non troppo acuta ( scatenata da altri meccanismi).

Di grande interesse si è rivelata la capacita' di rigenerazione cellulare e di respirazione mitocondriale dentro le cellule e di generale elasticizzazione della pelle e del tono generale dei tessuti, con provati effetti ringiovanenti.

Potendo

Si può pertanto ritenere la molecola come una terapia staminale generale e di base.

L' effetto della sostanza spermidina, nel comportamento riproduttivo umano, pare pertanto ben coerente con la pratica comune del sesso orale che tutti o quasi praticano, che essendosi evoluto come comportamento generale ha un suo senso biologico ben specifico che e' quello di effettuare una prova di compatibilità' biologica fra i partner, per verificare prima dell'atto riproduttivo, se vi sia possibilità di avere una prole sana e fertile.

Tale prova di compatibilità sia nell'annusarsi, sia nel contatto orale come avviene nel bacio alla bocca o ai genitali, è indispensabile per il riconoscimento tra persone, tanto è vero che la causa principale di divorzio per oltre un terzo dei casi è legata, come documentato, al rifiuto per il disagio provato dall'odore del partner.

Si tratta pertanto di comportamenti biologicamente utili e sensati se non decisamente terapeutici.

 

10/01/2017: Maca Peruviano: il Viagra Naturale delle Ande

Autore: Alberto Fiora

Il Maca è detto anche ginseng delle ande e come il ginseng è un tubero che cresce in estreme condizioni ambientali e climatiche ed ha pertanto prodotto nella sua evoluzione, alcaloidi , steroli, aminoacidi e acidi grassi essenziali, manganese, rame, zinco, iodio, ferro, ,vitamina C. con proprietà adattative di tonico energetico.
Veniva tradizionalmente utilizzato dalla medicina popolare andina, come anti affaticamento, antistress oltre che come stimolante fisico e sessuale.

In letteratura è riportato anche un effetto antipertensivo sulla zona portale ed uno antireumatico spiegabile attraverso l' effetto tonico tipicamente yang sulla zona intestinale, che quando sottoposta a ristagno circolatorio e digestivo comporta rallentamento dell'assimilazione dei nutrienti nella zona intestinale, con conseguente aumento della pressione locale e generale oltre a generare metaboliti infiammatori particolarmente attivi sulle zone reumatiche già particolarmente infiammate

Veniva utilizzato oltre 2000 anni fa' come alimento , ma anche come bevanda fermentata (maca cicca) particolarmente adatto attraverso la fermentazione ad estrarre sostanze attive ed antiossidanti.

Inoltre era utilizzata tradizionalmente per migliorare la fertilità dei cavalli e delle greggi.

Questo effetto è stato sperimentalmente documentato sugli animali da laboratorio, con un incremento del numero e della vitalità degli spermatozoi e con un aumento del numero e della sopravvivenza della prole a sei mesi dal parto.

 

Formula DA-MU-MA-GI-S-E

particolarmente efficace sia per l'uomo che per la donna, si dimostra l' associazione in parti uguali di:

 

-DAMIANA (Turnera afrodisiaca) contenente glucoside idrocianico con effetto sul metabolismo dell'ossido nitrico in modo analogo al viagra.

 

-MUIRA PUAMA contenente muirapuamina, un alcaloide simile alla Yoimbina con un potente effetto afrodisiaco e di insanguante della zona pelvica.

 

-MACA

 

-GINSENG ed ELEUTEROCOCCO contenenti eteroglicani, stimolanti del sistema nervoso ed immunitario con effetto tonico sulla pressione ed il tono generale.

 

-SANTOREGGIA ( Satureia montana o rosmarino montano) pianta usata già dai romani come erba afrodisiaca per i riti di Satiro, in quanto dotata di proprietà energetiche, inibenti la fermentazione sull'apparato digestivo ed espettoranti in quanto capace di alleggerire il polmone dei metaboliti del crasso, che come nella medicina tradizionale cinese e' considerato l' organo regolatore del polmone, grazie ai tannini, acidi triterpenici, carvacroli e timolo

dose 50 gocce di tintura madre 1/2/3 volte al di a cicli settimanali

10/01/2017: CON LA LUCE SI PUO COMANDARE IL CORPO

Autore: Alberto Fiora

E' apparso in questi giorni sulle pagine scientifiche dei giornali, un articolo in cui si riporta di essere riusciti per la prima volta a creare un movimento su animali di laboratorio, con un comando dato con la luce dall'esterno al corpo

Sulle stesse pagine veniva anche riportato che una nuova legge statunitense impone di scrivere sui prodotti omeopatici che si tratta di medicine che non hanno principi scientifici per i quali non e' provata l' efficacia

Per chi intende la medicina secondo i principi e le leggi fisiche che la natura ha evoluto nel corso dei millenni, le due notizie riportate contemporaneamente paiono incoerenti e dovute ad abitudini di pensiero chimico che sono diventate un modello generalizzato per la produzione industriale, ma che si è generalizzato anche nei protocolli di ricerca , nelle università, e in generale nel pensiero scientifico per come viene strutturato ed insegnato

Per chi ragiona con modelli di pensiero meno settoriali e specialistici il controsenso discende dal fatto che ad oggi i prodotti omeopatici vengono valutati come prodotti chimici, mentre tutto appare più chiaro se si considera la medicina omeopatica, ma anche l' agopuntura la pranoterapia ecc ed in generale la medicina olistica ( da olos = globale) come medicina energetica.

 

L'OMEOPATIA E L' AGOPUNTURA NON SONO MEDICINE CHIMICHE MA UN MODO PER INVIARE FREQUENZE ELETTROMAGNETICHE REGOLATORIE

 

E' di tutta evidenza che il corpo sia regolato da frequenze elettriche che regolano il sistema nervoso, come anche il sistema cardiaco,dove si incontrano e si sovrappongono i meccanismi fisici con quelli chimici ( questo e' normale nella pratica che usa contemporaneamente farmaci chimici ma anche elettro cardiogrammi ed encefalo grammi per la diagnosi, come pure terapie elettriche come elettro schok, pacemaker, cardio versioni ecc )

questo e' facilmente comprensibile anche solo considerando che una reazione chimica semplice come mettere insieme carbone ( noi come anche il carbone siamo fatti di carbonio ) con altri minerali come lo zolfo, che e' presente nel corpo e che viene normalmente usato in terapia da sempre (ad es nelle terme con acque solforate ecc), crea correnti elettriche come avviene nella pila di Volta e nelle batterie

L' agopuntura nel suo principio di base cerca di bilanciare l'energia dell'organismo e non di opporsi solamente ai sintomi, così come troppe volte vuol fare la chimica per esempi quando si ha la febbre e si somministra un anti febbre, senza tenere in considerazione che se l'evoluzione in qualunque essere esistente ha sviluppato l' infiammazione e la febbre come meccanismi di riparazione.

E' noto che per far passare un raffreddore si possono fare inalazioni anche solo con il vapore, e che in generala la febbre brucia e riduce l' attività di virus e batteri.

Tra le varie tecniche agopunturali, vi e' anche la possibilità di servirsi di macchinette cerca punti,da anni in commercio, che misurano le aree maggiormente elettriche sulla pelle, ma vi sono anche delle pennette che con una normale pila elettrica e dei filtri colorati con i colori fondamentali possono essere usate per utilizzare la luce al posto dell'ago sui punti di meridiano.

 

LA LUCE VIENE DA SEMPRE UTILIZZATA PER REGOLARE IL CORPO

 

Il massimo esempio è la gente che si sposta in estate al mare per beneficiare dei bagni di sole che vengono considerati rigeneranti e sono anche prescritti come cura tanto e' vero che una persona abbronzata è generalmente considerata più piacevole ed in salute

La frequenza dello spettro elettromagnetico del sole inoltre e' la carica energetica fondamentale su cui tutto si è conformato e che ha permesso la vita, su di essa si è inoltre sviluppata la sintesi della clorofilla che è stata il punto di partenza metabolico e poi cellulare che ha portato allo sviluppo delle piante elementari e poco alla volta delle piante pioniere ed alla colonizzazione della vita su tutto il pianeta.

Occorre anche considerare che la molecola della clorofilla alla base della vita delle piante e dell'emoglobina che è alla base della vita animale chimicamente sono praticamente la stessa molecola, ma con solo un atomo differente al centro, ferro invece del rame

I meccanismi della vita sono alla loro origine elettromagnetici e fisici, pertanto in questo modo e con questa impostazione vanno studiati.

Il percorso dell'evoluzione poi ha comportato che la vita si è poco alla volta specializzata sovrapponendo ai suoi meccanismi fisici originari strutture sempre più formate che sono venute a prendere una conformazione sempre più chimica e sviluppata, senza aver però dimenticato la sua matrice di origine ( ad esempio nel mitocondrio, che si può ritenere una cellula batterica inglobata nel corso dell'evoluzione in un organismo più grande, si organizza la sintesi dell'ATP adenoson trifosfato che è la molecola capace di trasferire nel corpo energia, e si comporta come una pila o un accumulatore di forza elettromagnetica).

 

LA CHIMICA E' UN CASO PARTICOLARE DELLE LEGGI FISICHE

Non si capisce pertanto perchè l'omeopatia debba essere valutata secondo i modelli di valutazione che si sono sviluppati per i prodotti chimici, che agiscono ad un livello energetico differente ed inoltre vengono usati non tanto per cercare un principio di coerenza e di armonia nell'organismo, ma di opposizione al sistema, in modo da poter creare risposte che siano documentabili e misurabili.

L' omeopatia invece cerca di equilibrare il corpo ed è pertanto meno misurabile ( anche se lo è e vi sono numerosi studi in proposito) in quanto agisce ad un livello differente e con altri scopi

Uno dei grossi problemi dell'omeopatia è che è assai più difficile servirsene, in quanto si prefigge scopi di armonizzazione dell'organismo molto più basali ma anche più completi da raggiungere rispetto al più semplice contrastare i sintomi, ma anche i meccanismi cellulari e metabolici che si presentano alla diagnosi.

Questo anche perchè il nostro atteggiamento culturale generale è di misurare e poi dividere tra buono e cattivo, invece di cercare il principio di armonia e coerenza come avviene nella medicina orientale e cinese.

 

PER LA FISICA QUALUNQUE CORPO E MANIFESTAZIONE DELLUNIVERSO E' UNA FUNZIONE D'ONDA

 

In fisica la materia secondo le leggi quantistiche viene considerata come un'onda di probabilità e viene valutata e misurata secondo il principio di coerenza , che pertanto è corretto sia la base di quanto si cerca di armonizzare e regolare così come si fa con omeopatia ed agopuntura.

Il problema pertanto non deve essere di contrastare medicine che hanno la loro base nei meccanismi fondamentali, ma semmai di integrarle e comprenderle in modo più integrato e di sviluppare meccanismi di utilizzo che siano più facili anche nell'uso comune, oltre a costruire per le persone abitudini di uso che prevedano di curarsi in prima battuta con medicine e tecniche regolatorie delle fisiologiche risorse dell'organismo, riservandosi in linea di principio generale, di utilizzare le terapie chimiche per quando questo non sia più possibile, e si debba cosi' integrare dall'esterno quanto non più sufficiente, allo stesso modo di come si dovrebbe arrivare alla chirurgia quando la medicina ha esaurito le sue risorse

Può essere di qualche interesse ricordare che lo sviluppo del nostro approccio alla medicina è cambiato nell'ultimo secolo con il grande ed efficace sviluppo della chirurgia, che ha pero' portato ad approcciare la terapia dalla conclusione dei sintomi invece che dall'origine delle cause.

 

Una proposta di sintesi per la terapia è di regolare i meridiani energetici facendo

AGOPUNTURA CON FARMACI OMEOPATICI E FIORI DI BACH AL POSTO DELL' AGO .

Questo e' facilmente fattibile anche da persone poco esperte, utilizzando le mappe di Kramer

31/05/2016: Approfondimento su AMINOACIDI RAMIFICATI: Leucina

Autore: Farmacia Fiora

La Leucina è un aminoacido essenziale, deve essere, quindi, assunto tramite la dieta poichè non può essere sintetizzato dall'organismo.

Essa è contenuta principalmente negli alimenti di origine animale, legumi e gereali.

Questo aminoacido è importante per la costruzione del tessuto muscolare, ma anche per il suo mantenimento poichè stimola la sintesi proteica e sostiene l'organismo nei momenti di digiuno.

La leucina, insieme ad altri due aminoacidi ramificati, valina e isoleucina, viene particolarmente utilizzata in campo sportivo in quanto aumenta la resistenza muscolare.

Questo pool di aminoacidi è anche noto con la sigla BCAA, dall'inglese brain chain aminoacids, che significa aminoacidi a catena ramificata.

 

 

formula di struttura

23/03/2016: Mappa di Bach Fronte Testa

Autore: Bach

04/02/2016: OMS:carne rossa,caffè e zucchero cancerogeni

Autore: Alberto Fiora

Secondo le teorie biologiche della genesi dei tumori e del terreno tumorale, la comprensione dei danni per abuso di questi alimenti,non è solamente riconosciuta per via statistica,ma appare totalmente razionale.

Partendo dall'embriogenesi e dalla genetica,oggi si dimostra che,di tutte le cellule del nostro corpo,solamente un 15% circa sono di genesi completamente umana,mentre il restante 85% contiene un patrimonio genetico o totalmente batterico(siamo infatti colonizzati nell'intestino crasso con circa 100 miliardi di batteri a noi estranei,per mediamente 1,2kg di cellule,fra le quali si trova di tutto comprese le più peggiori e frequenti malattie,che tuttavia vengono controllate dal sistema immunitario,che agisce equilibrando la situazione,al fine di ottenere un comportamento saprofita e di aiuto reciproco).

Tale ambiente agisce da lievito digestivo e organizza la sintesi di sostanze non acquisibili normalmente con la sola dieta,oltre a stabilizzare il sistema di difesa che ha nell'intestino il suo primo e più importante contatto con l'ambiente esterno.

Questo avviene con un meccanismo intelligente immunitario(il sistema immunitario è un aspetto del sistema nervoso autonomo)che ha permesso nel corso dell'evoluzione lo sviluppo di forme di vita sempre più aggregate e di cui noi siamo la massima espressione.

Spesso i genetisti osservano che i mitocondri(la centrale energetica della cellula)sono con ogni probabilità patrimonio genetico di origine batterica esterna che è stato nel coprso dell'evoluzione inglobato nelle nostre cellule che hanno imparato a sfruttarne le risorse.

Si arriva al punto di ritenere noi stessi come un caso particolare di evoluzione batterica.

Questo giustifica ampiamente che l'umanitàsi sia evoluta fino alla seconda guerra mondiale senza antibiotici e penicilline e che siamo ormai 20 anni che non viene trovata una nuova classe di antibiotici più efficienti e che la ricerca ormai volga verso altre strategie,quali cariche virali antibatteriche...

Appare inoltre incoerente continuare ad usare,se non in casi estremi,antibiotici come antibatterici,e poi fermenti lattici e probiotici per ricreare quell'equilibrio batterico intestinale che si è appena finito di devastare.

Si può quindi ritenere che si sia instaurato un rapporto di coabitazione utile(nel quale si ricorda che noi stessi con il nostro patrimonio di cellule siamo la minoranza)che però non ha cancellato la soggettività individuale di ogni altra cellula e batterio,che come ogni altra forma vivente cerca di sopravvivere e riprodursi.

Pertanto,quando errati stili di vita sia per accumulo di metaboliti e radicali tossici , come avviene con la carne,sia per riduzione di ossigeno ed efficiente circolazione con relativo ricambio sui tessuti ed il conseguente accumulo nel mesenchima di scorie tossiche del catabolismo che non vengono più efficacemente smaltite attraverso il linfatico come nel caso dello zucchero.

Questo essendo chimicamente un polialcol,così come avviene nella vinificazione,altrettanto in vivo sposta il consumo di ossigeno e rilascia radicali alcolici con i relativi danni.

Inoltre per un problema di eccesso di pressione come avviene nei tessuti spasticizzati da tensivi adrenergici come il caffè si ha blocco di efficiente circolazione con conseguente danno alla chimica dei tessuti e al loro ricambio.

Le cellule si trovano quindi in debito di ossigeno e per non morire soffocate modificano il loro metabolismo e glicolizzano,non riuscendo più efficacemente a gestire il Ciclo di Krebs dello zucchero.

Se questi disordini permangono a lungo si crea un terreno degenerativo afittico e poi tumorale con le sue progressive conseguenze.

Questo semplice meccanismo è inoltre coerente con le teorie di Hammer,a cui è favorevole il comitato etico internazionale,nonostante venga osteggiato dalla medicina tradizionale,perchè sostiene che la causa scatenante dei tumori dipende da una scioccante e violenta crisi emotiva,quindi un forte spasmo contrattivo con conseguente asfissia,regolata dal cervello istintivo bianco e non dalla corteccia grigia,di quella parte di cervello che regola quell'istinto vitale e che si riverbera in periferia in punti specifici.

Questi punti sono tracciati,sono stati mappati e fotografati con le camere Kirlian e di essi si è potuto dare una mappa anatomica,che essendo anatomica è sempre perfettamente riproducibile,e riconducibili al meridiano energetico corrispondente all'organo che ne è il riferimento.

18/12/2015: Fiori di Bach: spiegazione dei principi di risposta e loro meccanismo II parte

Autore: Alberto Fiora

secondo questi binari di relazione ( in riferimento al modulo precedente) la fase di comunicazione dell'individuo con il contesto, sia interno che esterno, normalmente si sviluppa secondo una normale espressione reattiva agli stimoli;a causa di una percezione non coerente con il sistema sia gravemente acuta che ripetutamente cronicizzante si attiva un protocollo istintivo, strutturato nel corso dell'evoluzione, che collega sul piano psico-immuno-neuro-endocrino la risposta globale dell'organismo allo stimolo.

Si attiva una risposta generale che connette ed integra le informazioni che arrivano su piani diversi dai 3 cervelli:

1) Cervello antico rettiliano e funzionale (somatico-digestivo ed autonomo di origine precipuamente endodermica)

2) Cervello della sostanza bianca, cervelletto ed aree ipofisarie ipotalamiche e del ponte di origine mesodermica antica e recente

3) Cervello grigio corticale ( aree associative ed evolute di genesi precipuamente ectodermica) che si sviluppa nel bambino progressivamente dopo la nascita fino verso i due anni di età , procedendo poi con un processo di connessione tra i diversi neuroni e di organizzazione e selezione di quanto già presente e come tale è sostanzialmente un memorizzatore pluripotente.

14/12/2015: I 12 PRINCIPALI COMPORTAMENTI ISTINTIVI E LORO DESCRIZIONE SU TRE LIVELLI PROGRESSIVI I parte

Autore: Alberto Fiora

Trattiamo i  12 principali comportamenti istintivi ( persone ed esseri viventi) e loro descrizione su tre livelli progressivi, con le relative somatizzazioni patologiche conseguenti, come si manifestano sui punti e le aree dei 12 meridiani principali così come descritti attraverso i fiori di Bach corrispondenti inoltre Fiori esteriori e di base

Star of Bethlerhem (stella di Betlemme): shock fisico e psichico anche molto vecchio nel tempo,traumi di ogni tipo

 

Elm ( olmo) :depressione temporanea, situazioni di sovraccarico

 

Walnut ( noce): crisi di allontanamento, momenti di cambiamento importante (areale, modelli di vita)

 

Gorse ( ginestra) :crisi di disperazione con pessimismo, tendenza a rinunciare a lottare

 

Aspen ( pioppo): timidezza con paure indefinite ed immotivate, presentimenti negativi.

 

Fiori interiori in relazione con i 12 meridiani agopunturali corrispondenti secondo il binario di relazione evolutivo:

 

1 Centaury ( Centaurea minore) - Holly ( agrifoglio) - Pine (pino)

2 Cerato (piombaggine) - Vine (vite) - Wild oat (avena selvatica)

3 Scleranthus (scleranto) - Rock water ( acqua di roccia) - Crab apple (melo selvatico)

4 Gentian ( genziana)- Willow (salice) - Wild rose ( rosa selvatica)

5 Water violet ( violetta d'acqua) - Chestnut bud (gemma di ippocastano) - Beech (faggio)

6 Vervain ( verbena) - Hornbean (carpino) - White chestnut ( ippocastano)

7 Agrimony ( agrimonia) - Vervain (verbena) - Sweet chestnut (castagno dolce)

8 Rock rose ( rosa selvatica) - Agrimony ( agrimonia) - Cherry plum (prugno)

9 Impatiens ( impatient glandulosa) - Olive ( olive) - Oak ( quercia)

10 Chicory ( cicoria) - Red chestnut ( castagno rosso) - Honeysuckle ( caprifoglio)

11 Mimulus ( mimmolo tremolo) -  Heather (erica) - Mustard ( senape)

12 Clematis (clematide) - Impatiens - Mustard

13/01/2013: Trattamento delle macchie cutanee

Autore: Farmacia Fiora
Le macchie cutanee sono alterazioni cromatiche circoscritte dovute ad aumento o diminuzione del pigmento melaninico o alla presenza di pigmenti di altra origine come quelli di derivazione emoglobinica (petecchie ed ecchimosi). Le macchie di maggior interesse dermocosmetico sono le ipermelanosi dovute ad un'eccessiva produzione di melanina; esse si manifestano nelle zone esposte come le mani, il viso e il décolleté. Le ipermelanosi possono avere origine genetica (efelidi o macchie più estese color caffelatte), ormonale (gravidanza e uso prolungato di contraccettivi orali), infiammatoria (per gli esiti di patologie quali acne, dermatite atopica, ustioni), oppure possono essere causate da una scorretta esposizione solare (photo-aging). La ricerca cosmetica si è orientata su prodotti capaci di depigmentare, modulare la sintesi di melanina, schiarire e rinnovare l'epidermide. Qualsiasi trattamento cosmetico parte da una detersione adeguata. Per le pelli più delicate sono particolarmente indicate mousse a base di poli-idrossiacidi (in particolare gluconolattone), avena, calendula, rosa canina, camomilla e malva che consentono un'azione detergente e levigante dolce e delicata. Per le pelli più robuste possono essere utilizzate mousse a base di acido azelaico, acido piruvico, acido salicilico e acido lattico che esplicano un'azione esfoliante e cheratolitica. Oltre alla detersione, il trattamento cosmetico quotidiano nel percorso depigmentante si avvale della combinazione di diversi prodotti: una protezione solare adeguata e l'utilizzo di creme/emulsioni a base di derivati dell'acido ascorbico, retinaldeide, acido glicirretico, B-resorcinolo, acido azelaico e peptidi del rame. Bibliografia: "Farmacia News" numero 10 di Novembre 2012 Articolo"Trattamento delle macchie cutanee"di Loredana Chessa Dall'autunno 2012 si trovano in commercio cosmetici innovativi per il trattamento delle macchie cutanee, i principali sono: la linea Eucerin EvenBrighter, che comprende la crema giorno, la crema notte, il concentrato uniformante in dosi ed il correttore depigmentante. La linea Avene D-Pigment, che comprende la crema ricca per le pelli secche e la crema leggera formulata per pelli normali/miste.